QuiCentro storico

Sabato 16 settembre 2017: ultimo giorno per lo storico info point di piazza Cavour

Gli impiegati: "Da lunedì ci troverete a fare gli scatoloni"

Dopo oltre 40 anni di attività sotto diverse gestioni, sabato 16 settembre sarà l’ultimo giorno di attività per l’ufficio di informazioni turistiche di piazza Cavour. Lo storico info point gestito da Villa Saporiti è stato infatti sfrattato lo scorso aprile dalla proprietà, la Banca Intesa, e a giorni scadrà la deroga concessa all’amministrazione Provinciale di Como.

Laconico il commento degli impiegati all’ultima settimana di lavoro in quell’ufficio: “Da lunedì prossimo ci troverete qui a fare gli scatoloni”. Dal canto suo, il dirigente del settore economia, Rodolfo Di Gilio, non nasconde il dispiacere: “È un vero peccato, abbiamo fatto di tutto per scongiurare questa chiusura. Era un ufficio che anche per la posizione rivestiva un ruolo fondamentale in tema di servizi al turismo. peraltro in una città in costante crescita da questo punto di vista. Purtroppo la situazione dell’ente è quella nota a tutti. Sette dipendenti di questo settore hanno lasciato la Provincia e anche se alcuni avevano deciso di investire la loro alta professionalità al servizio di questo ufficio, conoscono fino a quattro lingue, non ci sono stati margini per trovare una soluzione alternativa”.

Il problema, evidentemente, è di natura politica: “Il nostro presidente Maria Rita Livio - aggiunte Di Gillio - ha già preso contatti con Simona Rosotti, assessore al Turismo del comune di Como, e la volontà di trovare una soluzione per la prossima stagione è assolutamente condivisa. Magari, anche nell’ambito dei lavori avviati dalla Regione sul lungolago, si potrebbe pensare a un info point in quella zona”. Difficile pensare che il nuovo ufficio turistico del comune al Broletto, voluto dalla precedente amministrazione, da solo possa rispondere alle esigenze di tutti i visitatori. Soprattutto con gli attuali orari che prevedono l’apertura solo dalle 10 alle 18. Nei prossimi mesi vedremo se Comune, Provincia e Regione, magari in accordo con l’associazione degli albergatori, sapranno collaborare per restituire a Como un servizio all’altezza delle sue ambizioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Giovanni, senzatetto orgoglioso

  • Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore morto per prendere un cervo

  • Como, ragazza di 18 anni violentata al primo appuntamento: arrestato barista del centro

  • Como, picchia la moglie in centro: il video dell'arresto

  • Incidente a Mariano Comense: morto un motocilista di 53 anni

  • Incidente a Como: una persona incastrata fra le lamiere

Torna su
QuiComo è in caricamento