QuiCentro storico

Como, Pizzeria in Centro costretta a trasferirsi, i locali passano al Barbarossa

Dalla Gusto Srl l'offerta economica più vantaggiosa per il Comune: 90mila euro

Il locale In Centro

Il contratto con il Comune di Como era scaduto da quatrro anni, inevitabile per Palazzo Cernezzi indire l'asta - pubblicata sull'albo pretorio lo scorso 31 luglio - per "l’affidamento in locazione dell’unità immobiliare con destinazione a bar ristorante/commerciale, sita in via Cesare Cantù n.55”. Stiamo parlando del noto ristorante pizzeria In Centro.
Questa mattina l'apertura delle buste che ha portato al colpo di scena che ha assegnato i locali alla Gusto Srl di Flavio Tortora e Daniela Cirasa, già titolari del ristorante pizzeria Barbarossa di via Odescalchi, ristornate che non smetterà la propria attività. Fatti salvi gli espletamenti di rito, ci sarà  tempo un mese per verificare che i vincitori abbiano tutte le carte in regola previste dal bando. Ora per i vecchi gestori del ristorante In Centro ci saranno invece i tempi tecnici previsti dalla legge per lasciare l'immobile di via Cesare Cantù. Il nuovo gestore ha vinto il bando offrendo al Comune un canone annuo di 90mila euro, 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Lago di Como, prendono il sole completamente nudi: multati

  • 10 motivi per cui il Lago di Como è il più bello del mondo

  • Laura, negoziante guerriera, dice no a Como duty free

Torna su
QuiComo è in caricamento