QuiCentro storico

Miniartextil e Orticolario vestono Como d'arte e fiori

Iniziativa promossa dall'assessorato al commercio e le associazioni di categoria

Miniartextil

Con un'iniziativa condivisa tra l'assessorato al Commercio e le associazioni di categoria che fanno parte del Distretto Urbano del Commercio, sono state organizzate due rassegne diffuse legate a Orticolario e Miniartextil. Il format è lo stesso di quello sperimentato con successo in occasione del Giro d'Italia con la mostra diffusa, e potrà portare la cultura tra le vie della città all'interno degli esercizi commerciali. 

Shopping POP UP Street

Dal 18 ottobre al 17 novembre Miniartextil nei negozi del centro che hanno aderito da via Milano a piazza Duomo. Dal 28 settembre al 17 novembre 2019 nella ex chiesa di San Francesco e nella ex chiesa di San Pietro in Atrio, a Como, si terrà infatti la nuova edizione di Miniartextil, quest’anno dedicata al tema POP UP.

La rassegna dedicata alla fiber art contemporanea, nata nel 1991 da un’idea di Mimmo Totaro e Nazzarena Bortolaso, festeggerà nel 2020 i primi trenta anni di ininterrotta attività di ricerca artistica e organizzazione di eventi d’arte contemporanea. Miniartextil è oggi un solido punto di riferimento per artisti di tutto il mondo e ogni nuova edizione consacra Como quale importante città attiva sulla scena artistica contemporanea. Da sempre cuore del progetto espositivo sono i minitessili, piccole opere che non superano i venti centimetri per lato realizzati con tecniche o materiali tessili. E saranno proprio i minitessili realizzati da artisti internazionali i protagonisti di Shopping POP UP Street.

La positiva esperienza promossa dal Distretto Urbano del Commercio in occasione del Giro d’Italia arrivato a Como il 26 maggio scorso ha consentito di sperimentare un’efficace integrazione tra le vie dello shopping del centro e i grandi eventi, creando un nuovo format di evento diffuso. Si tratta di una integrazione tra proposte culturali e rete distributiva dei negozi, in grado di amplificare la promozione di entrambe le attività e di attrarre clienti e visitatori in entrambi gli ambiti.

Su queste premesse il Distretto del Commercio e Miniartextil hanno definito un progetto per contaminare la città in occasione della prossima edizione della rassegna internazionale con la compartecipazione attiva dei negozi, coinvolgendo anche la Como Lake Cocktail Week, un nuovo format che ha ottenuto grande successo in fase di lancio.

Dove

Da San Bartolomeo lungo l’asse che porta a piazza Duomo, passando dalla ex chiesa di San Francesco e dalla ex Chiesa di San Pietro in Atrio, per un raggio di copertura di 100 metri coinvolgendo 30 negozi con una vetrina espositiva sulla pubblica via che non svolgano attività di ristorazione o vendita di generi alimentari.

Il vernissage

Venerdì 18 ottobre in occasione del vernissage della rassegna itinerante e grazie alla sinergia con COMO LAKE COCKTAIL WEEK, gli invitati potranno assaggiare Il Conte del Lario, l’aperitivo vincitore della prima edizione della fortunata iniziativa, in Piazza Duomo.

Miniartextile nei negozi

Le attività commerciali che aderiranno all’iniziativa, affiggeranno all’interno la locandina dell’evento Shopping POP UP Street e distribuiranno un dépliant con l’intero percorso della mostra nelle due sedi stabili e nelle vetrine del centro. Al cliente che acquisterà nel negozio verrà timbrato il dépliant con i dati del negozio che gli consentirà di potere accedere a Miniartextil beneficiando dell’ingresso ridotto.
 

mantero-orticolario

Orticolario nelle vie dello shopping

Le vie dello shopping verdi e sostenibili, nuovo paradigma di “shopping experience”. La rassegna quest’anno torna a Villa Erba il 4, 5 e 6 ottobre. In questa occasione Orticolario, DUC e Comune di Como sperimenteranno un nuovo modello di collaborazione che permetterà di potenziare la reciproca visibilità, sia attraverso la manifestazione a Villa Erba sia con la presenza del “conceptt” nelle vie dello shopping cittadino di Como. L’iniziativa permetterà inoltre una maturazione nell’ambito della “shopping experience” delle vie dello shopping, sempre più attente a integrare la proposta commerciale con le iniziative culturali e l’incoming turistico.

Il tema

Il tema della via verde deve avere le medesime caratteristiche del tema di Orticolario del 2019, “Viaggio, bacche e piccoli frutti”, e proporre anche per le tre stagioni successive (inverno, primavera ed estate) nuove tematiche “verdi” legate alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione del patrimonio florovivaistico, che per la provincia di Como rappresenta una filiera di assoluta eccellenza.

Il contributo

Alle tre vie migliori verranno finanziati l’allestimento dedicato a Orticolario e gli allestimenti per le tre stagioni successive, per almeno un periodo di allestimento a stagione della durata minima di una settimana. Il contributo massimo sarà di 2.500 euro a coprire il 60% delle spese ammissibili, per un ammontare di 10.000 euro complessivi.

I tempi

Si potrà aderire al bando dal 20 agosto al 5 settembre. L’allestimento dovrà andare dal 20 settembre al 7 ottobre.

La reciproca integrazione

La via verde aderente avrà l’obbligo di esporre la locandina di Orticolario e le cartoline ufficiali in tutti i negozi aderenti (almeno il 50% di quelli presenti lungo la via) e avrà il beneficio di distribuire il dépliant che promuove il circuito delle vetrine verdi in città e la rassegna a Villa Erba sulla falsa riga dell’evento del museo diffuso realizzato in occasione del Giro d’Italia. Il dépliant – in caso di acquisto – sarà corredato da un codice sconto applicabile con adesivo che consentirà al cliente di acquistare on line entro il 30 settembre il biglietto di ingresso a Orticolario. Lo sconto dovrà essere vantaggioso. Al bando non saranno ammessi fioristi e florovivaisti.

La comunicazione

Uno sponsor selezionato da Orticolario finanzierà la campagna di comunicazione dell’iniziativa con

    •    30.000 mappe

    •    100 locandine

    •    adesivi con codice sconto

    •    due striscioni in città

    •    creatività grafica

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo codice della strada, cosa rischiano gli automobilisti comaschi

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Abusi sessuali su quattro bambine: denunciato un allenatore di Como

  • Como, auto sfonda la vetrina della lavanderia di Camerlata

Torna su
QuiComo è in caricamento