QuiCentro storico

Dormitorio per migranti al mattino, parco giochi al pomeriggio: il doppio volto di piazza Martinelli

Breve racconto di un luogo nel cuore del centro storico dove migranti e famiglie con bambini convivono (senza mai incontrarsi)

Nel cuore del centro storico di Como c'è una piazza polifunzionale: piazza Martinelli. Si tratta di un luogo in grado di assolvere a molteplici funzioni, come ben documentato dalle foto che pubblichiamo che ritraggono un paio di momenti diversi di un normale giorno feriale. Al mattino la piazza assolve alla funzione di dormitorio all'aperto. Le panchine smettono di essere tali e si trasformano in brandine. Ad occuparle per schiacciare un sonnellino nell'attesa che le ore scorrano e che apra magari la vicina mensa sono per lo più migranti, alcuni ospiti delle strutture d'accoglienza cittadine, altri chissà, forse senza fissa dimora. Ese qualcuno volesse bere o lavarsi c'è la fontana vicino ai bagni pubblici (chiusi ormai da molto tempo).
Al mattino nessun altro o quasi varca la soglia di piazza Martinelli. Di mamme con figli neanche l'ombra, forse perché vista l'ora molti bambini sono all'asilo o a scuola e i genitori al lavoro.

Al pomeriggio, però, piazza Martinelli cambia completamente volto. Le brandine tornano a essere panchine. Mamme e nonni si riposano mentre i loro bambini giocano sullo spiazzo tirando calci a una palla o inseguendosi allegramente da un angolo all'altro della piazza. E di migranti neanche l'ombra.

Ecco, è questo il duplice volto di piazza Martinelli dove la convivenza tra i gruppi di migranti e le famiglie con bambini ha trovato il suo quieto e pacifico equilibrio senza che accada mai che i due volti coesistano nello stesso momento della giornata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Monica
    Monica

    Raccontata così sembra quasi un idillio..la realtà è  ben diversa e si sa.. ma evidentemente questo è il massimo dello spazio che il comune pensa di dedicare ai bambini.. 

Notizie di oggi

  • Editoriale

    Paratie: la sinistra (smarrita) abbraccia Lucini dopo la condanna di primo grado

  • Trasporto ferroviario

    Treno merci esce dai binari a Carimate: ritardi e cancellazioni, mattinata di passione per i pendolari Trenord

  • Scuola

    Gran premio di matematica, tre scuole comasche in gara

  • Albate

    Incidente a Como, donna investita ad Albate

I più letti della settimana

  • Ladri come furie a Cavallasca: le rompono il respiratore polmonare, le uccidono gli uccellini e le avvelenano il gatto

  • Escort a Como: chi, quante e dove sono

  • Tassista di Carugo ucciso mentre soccorre i feriti sulla Milano-Meda: preso il pirata della strada

  • Tassista di Carugo travolto e ucciso da un'auto sulla Milano-Meda: stava aiutando dei feriti dopo un incidente

  • Eugenio Fumagalli di Carugo, il tassista travolto e ucciso mentre aiutava i feriti sulla Milano-Meda

  • Como, truffa all'esame della patente: il bottone era una microcamera

Torna su
QuiComo è in caricamento