QuiCentro storico

La storia di Sara e Alessio, accampati davanti al palazzo della Regione a Como: chiedono una casa e di riavere loro figlio

Senza una casa, hanno perso l'affidamento del figlio: "Chiediamo solo un tetto"

Marito e moglie senzatetto a Como

Un'altra storia di povertà che si consuma davanti agli occhi di tutti, in centro Como. Una storia che colpisce, quella di Sara (35 anni) e Alessio (52 anni). Nomi di fantasia, perché non vogliono che i loro genitori sappiano la grande difficoltà economica in cui si trovano e il modo in cui sono costretti a vivere. Chiedono di non essere ripresi in volto, ma ci tengono a raccontare la loro storia, anche se rimangono alcune ombre che forse evitano volontariamente di chiarire. Del resto di mezzo c'è anche un bambino, il loro figlio, che non vedono più da tanto tempo, da quando sono intervenuti i servizi sociali per toglierne la custodia ai genitori. 

Sara e Alessio sono convinti che se avessero un tetto potrebbero richiedere l'affidamento del proprio bambino. Ma non hanno soldi per permettersi un affito. Alessio guadagna meno di 500 euro al mese, sebbene abbia un regolare contratto di lavoro, part-time, ovviamente. Lui lavora come macellaio, mentre lei, Sara, non ha un'occupazione. Hanno provato ad accedere alle graduatorie degli alloggi comunali. "Ma c'è sempre qualcuno prima di noi - raccontano - quasi come se prima bisognasse sistemare gli stranieri mentre noi, che siamo comaschi, siamo gli ultimi ad avere diritto a una casa".

Intanto di notte cercano riparo dove possono, allestendo un giaciglio con coperte e cuscini. Da alcune settimane si sono stabiliti all'angolo tra via Einaudi e via Torriani a Como, proprio davanti al palazzo delle Regione, il cosiddetto "Pirellino". Luogo involontariamente simbolico, che rappresenta una delle istituzioni che dovrebbe avere a cuore i suoi cittadini, soprattutto se stanno provando a risollevarsi dalle difficoltà lavorando o cercando lavoro. Soprattutto se chiedono umilmente "aiuto". Sopratutto se chiedono semplicemente una casa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Il prete di Rebbio non è interessato: sono Italiani e non rendono 80 euro al giorno.

  • Le risorse in hotel servite e riverite, i comaschi per strada. Fino a quando sopporteremo?

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Donna investita da una moto a San Siro: è grave

  • Economia

    CityNews a un passo dal primato web: secondo posto per numero di visite

  • Cronaca

    Incidente di Solbiate, i funerali di Lorenzo Floro martedì 19 giugno

  • Cronaca

    Incidente a Como, la guardia di finanza chiude via Bixio

I più letti della settimana

  • Sniffano cocaina mentre sono fermi al semaforo di Porlezza: i carabinieri in borghese li notano e arrestano il conducente

  • Spara dopo una lite stradale: ambulanza e polizia a Monte Olimpino

  • Si toglie la vita nel bosco di Cavallasca

  • Incidente a Solbiate: morto Lorenzo Floro

  • Incidente a Como, la guardia di finanza chiude via Bixio

  • La storia di Sara e Alessio, accampati davanti al palazzo della Regione a Como: chiedono una casa e di riavere loro figlio

Torna su
QuiComo è in caricamento