QuiCentro storico

Ztl di Como, funzionanti le telecamere in uscita: il test, poi da giugno scattano le multe

La legge prevede un mese di prova

Repertorio

Un mese di test poi da giugno scattano le multe per chi sgarra nelle entrate e nelle uscite dalla Zona a traffico limitato di Como.
Come riportato dalla Provincia, sono state messe in funzione negli ultimi giorni di aprile 2018 le telecamere per il controllo degli ingressi e delle uscite dal centro storico di Como. Da adesso scatta un mese di sperimentazione in cui non verranno elevate contravvenzioni così come da legge, secondo il regolamento ministeriale che prevede 30 giorni obbligatori di prova. 

I test

Nelle prossime settimane gli agenti della polizia locale faranno controlli incrociati sui mezzi che entrano ed escono dai varchi della città murata (in via Carducci, Indipendenza, Rodari, Garibaldi, Cinque Giornata, Annunciata e Diaz), annotando le targhe e verificando poi la corrispondenza con le immagini registrate e con l'associazione della targa al suo proprietario. 
La prova andrà avanti, come detto, per un mese: se dunque non ci saranno intoppi da giugno scatteranno le sanzioni per i "furbetti" che entrano nella ztl senza permesso o per chi lascia la vettura, pur con il permesso, oltre il tempo consentito dalla sosta.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre famiglie isolate nel comasco: misura precauzionale

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Coronavirus, morto il paziente ricoverato all'ospedale Sant'Anna

Torna su
QuiComo è in caricamento